Come affrontare le giornate difficili: keep calm e prendi fiato!

affrontare le giornate difficili - A volte abbiamo bisogno di stare un po' da sole per ricaricarci e raddrizzare le giornate storte
A volte abbiamo bisogno di stare un po' da sole per ricaricarci e raddrizzare le giornate storte

Cosa fare quando certe mattine iniziano di merda? Fermarsi, respirare e ricominciare. Si lo so, sono solo belle parole, perché quando poi ti ci ritrovi davvero in una di queste mattine dimmmerda col cavolo che con un respiro passa tutto, nemmeno dopo 10 respiri riesci a calmarti.

Sembra che nulla vada per il verso giusto: i nani non vogliono svegliarsi, fanno tutto con la lentezza esasperante di un bradipo e sembrano nevrotici pure loro, non gli va bene nulla e iniziano anche a litigare.

Sono solo le 8 del mattino e tu sei già distrutta, manderesti tutti a caga… e ti infileresti sotto le coperte, in attesa che arrivi la sera e la giornata finisca. Ma non puoi farlo, hai i bambini da portare a scuola, diecimila cose da fare e di certo non puoi permetterti il lusso di sbattertene di tutto e di tutti. Sei un’adulta, hai delle responsabilità.

Le giornate difficili capitano a tutti, il problema è capire come affrontarle

Vi sono mai capitate delle giornate così? A me si e vi assicuro che in certi momenti davvero mi verrebbe voglia di scappare, perché se la mattina inizia storta state tranquille che proseguirà peggio. Perché? Perché sono pessimista? No, non è per quello, ma semplicemente è per una questione di atteggiamento. Se inizia tutto storto io mi innervosisco, non ci posso fare nulla e di conseguenza per quanto io mi possa sforzare, non posso fare a meno di vedere tutto nero.

Non sopporto la minima protesta dei nani, vorrei che filasse tutto liscio, vorrei che stessero in silenzio e che non passassero il tempo a battibeccarsi, perché sono già nevrotica io e loro così di certo non mi aiutano. Allora trattengo il fiato…. no io non mi fermo a respirare, trattengo il fiato e guardo l’orologio: meno di un’ora ed entrambi saranno a scuola e finalmente avrò un po’ di pace e un po’ di silenzio. Si, un vero pensiero da mamma infame e non mi vergogno ad ammetterlo, ma oltre che infame mi reputo anche una mamma (abbastanza) normale e quindi come a tutti gli esseri normali, anche a me capita di avere delle giornate storte e non ci vedo nulla di male a pensare che per qualche ora sarò libera da nani, marito e potrò starmene un po’ per conto mio.

Non c’è nulla di male a desiderare qualche attimo di tranquillità in totale solitudine

Siamo essere umani mica macchine e un po’ di egoismo non ha mai ucciso nessuno, anche perché riuscire a starsene un po’ per conto proprio serve a fermarsi davvero, riprendere fiato e cercare di raddrizzare la giornata iniziata male. Serve per poter affrontare il resto della giornata ma soprattutto è necessario per poter gestire e affrontare meglio il tempo con i nani. Se ci diamo un attimo di tregua, se troviamo la nostra valvola di sfogo per recuperare un po’ di energie, ci peseranno meno le loro liti, i loro capricci e forse saranno un po’ meno nevrotici anche loro (forse).

Quindi se la giornata comincia male e proprio non avete la possibilità di rimettervi a letto per svegliarvi il giorno dopo, non abbiate timore di essere un po’ egoiste, siamo donne e a noi basta davvero poco per ricaricarci e affrontare al meglio il resto della giornata…

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*