Aspirazioni di una donna che diventa mamma: la vita non si ferma qui!

La vita di una donna non finisce quando diventa mamma!
La vita di una donna non finisce quando diventa mamma!

A volte alcuni commettono l’errore di credere che quando una donna diventa mamma abbia raggiunto la sua aspirazione massima e tutto il resto per lei finisce in secondo piano.

Ma da mamma e soprattutto da donna, posso assolutamente affermare che non è così; certo la maternità è di sicuro uno dei momenti più importanti nella vita di una donna, ma è uno dei momenti, non l’unico ed esclusivo.

La vita di una donna non finisce quando diventa mamma!

Quando si diventa madri quello che cambiano sono le priorità, almeno per quella che è stata la mia esperienza e quella di molte altre donne che conosco. Quando non hai figli se passi più tempo in ufficio non ti pesa (più o meno), puoi decidere liberamente quando andare a fare ceretta, pedicure, manicure, quante ore passare dal parrucchiere e la spesa è quella grande rottura di palle che prima o poi ti tocca fare.

Quando diventi mamma non sei più tanto facilmente disposta a fare straordinari in ufficio, il parrucchiere lo vedi due volte l’anno, manicure e pedicure non ti ricordi manco cosa sono e la spesa da sola senza nani sarà uno dei momenti più attesi di tutta la settimana: percorri lentamente ogni singola corsia del supermercato più grande che ci sia in zona, ti soffermi a leggere etichette di prodotti che poi non compri e non sai nemmeno a cosa servono e ti godi quelle 2 fantastiche ore di assoluta libertà.

Sostanzialmente quando si diventa madri, cambiano le priorità e cose che prima non ci piaceva fare adesso le facciamo con grande gioia, mentre ad altre cose siamo costrette a rinunciare per mancanza di tempo. Ma alcuni commettono l’errore di pensare che la vita di una donna che diventa madre si fermi qui.

Diventare madre non significa non avere più ambizioni in campo professionale

A me è capitato più di una volta sentirmi dire quando mi sono lamentata del mio lavoro che a livello professionale non mi sta dando grandi soddisfazioni: “vabbè ma adesso che hai i bimbi a te conviene trovare un lavoretto così, una qualsiasi cosa” oppure “si è vero il lavoro è frustrante ma ora devi pensare alla tua famiglia”.

Tanto per cominciare sono la prima a sostenere che la mia famiglia, i miei bambini siano la cosa più importante, ma questo non vuol dire che una volta diventata madre io abbia rinunciato alle mie ambizioni, al mio desiderio di crescita professionale. Io non sono fatta per fare solo la mamma e basta. Io sono tante cose, tra cui anche mamma, ma non sono solo quello e non per questo ho rinunciato ai miei sogni, al mio voler crescere in ambito professionale. Certo non sono più disposta a fare 12 ore di lavoro, ma non sono disposta a mettere da parte me stessa, le mie aspirazioni solo perché sono diventata madre. Non sarebbe giusto. Per me prima di tutto, ma anche per i miei figli.

Io voglio che i miei figli capiscano che è importante avere dei sogni, delle ambizioni ed avendo anche una figlia femmina, credo che sia assolutamente mio dovere insegnarle l’importanza di avere delle aspirazioni, degli obiettivi.

Magari lei diversamente da me deciderà di fare la mamma e basta, e se vorrà questo io sarò felice per lei, l’importante è che ne sia convinta. Ma una donna che diventa madre non è detto che abbia raggiunto la sua aspirazione massima; la vita di una donna non si ferma quando diventa mamma, anzi, diciamo che inizia una nuova fase della sua vita e ciò che deve fare è impegnarsi e conciliare questo suo ruolo nuovo con quello di donna, che significa avere dei sogni, delle ambizioni, degli obiettivi.

5 Commenti

  1. Io non sono ancora mamma, anche se ci sto provando 😉 E so già che se e quando avrò dei bambini vorrei trasmettere loro esattamente quanto dici tu, che la famiglia è qualcosa di straordinario, i figli sono la priorità assoluta, ma c’è anche altro. C’è tutto quello che ci rende donne complete e felici, più consapevoli e soddisfatte anche e proprio con chi ci sta accanto!

    • Esatto Letizia, l’essere mamme può farci sentire in un certo senso più complete, ma è importante non trascurare le nostre aspirazioni, perchè solo in questo modo potremmo sentirci davvero realizzate e questo farà stare bene noi e come dici tu anche chi ci sta accanto! In bocca al lupo!

  2. Purtroppo viviamo in un paese dove la scelta tra desideri/lavoro/realizzazione, mal si concilia con il diventare mamma e spesso è una lotta con unghie e denti. Un po’ c’è ancora molta convizione di un vecchio credo per cui l’essere madre sia la massima realizzazione di una donna. Amare i propri figli, va di pari passo con l’amare se stesse. Non sono madre, ma ricordo i pianti della mia quando rimase senza lavoro dopo la mia nascita (licenziata non a caso).

  3. sono mamma da pochissimo e credo fermamente in ciò che scrivi. Scrissi anche io un post dove misi a nudo le mie idee al riguardo. Essere mamme non significa non avere una vita propria. Io sto studiando sto cercando di diventare smm e vorrò arrivare a questo obbiettivo! quindi…FORZA NOI DONNE/MAMME!

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*