Bambino autistico deriso. Lettera della mamma

Bimbo autistico deriso
Un bimbo autistico è stato deriso da un adulto perchè andava in bici con le rotelle. La madre scrive una lettera all'uomo

“Mamma è la mia prima volta lui non lo sa”. Bambino autistico deriso perchè usa le rotelle con la bici: lettera della mamma a questo intelligente personaggio.

Un bambino autistico di 10 anni è stato deriso da un padre che stava facendo un giro in bicicletta con il figlio. Il  bimbo aveva finalmente vinto le sue paure e con molto coraggio, aiutato dalle rotelle, aveva affrontato il suo primo giro in bicicletta su strade pubbliche.

Al vedere un bambino di 10 anni con ancora le rotelle, questo genio di padre ha detto ad alta voce al proprio figlio ridendo: guarda così grande ancora con le rotelle! Ma contare fino a 10 prima di dire un’idiozia del genere no?

Ma si può essere così limitati mentalmente? Possibile che non gli sia nemmeno passato per l’anticamentra del cervello che probabilmente se a 10 anni quel bambino usava ancora le rotelle per la bici probabilmente aveva qualche problema?  Il bambino però ha dato una bella lezione a tutti; ha stupito la mamma  rispondendo con la naturalezza e spontaneità che solo i bimbi possono per fortuna ancora avere: “Mamma è la mia prima volta lui non lo sa”.

Di seguito riporto un pezzo della lettera che la mamma amareggiata ha deciso di scrivere a questo padre che evidentemente il suo ruolo non lo sa ricoprire fino in fondo, visto che ha insegnato a suo figlio a deridere gli altri prendendo in giro il piccolo che usava ancora le rotelle per la bici, e a tutte le persone abituate a giudicare senza pensare a sufficienza: “A te e a tutte le persone che giudicano e deridono senza sapere auguro di non dover vivere mai attendendo ogni piccola gioia ma soprattutto auguro di imparare un po’ di umanità che non guasta mai, perché con una frase puoi distruggere un sogno. Una mamma molto amareggiata“.

1 Trackback / Pingback

  1. il figlio urla troppo e i vicini scrivono alla madre una lettera di lamentele

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*