Bimbi piccoli in piscina: un modo per aiutarli a non aver paura dell’acqua

bimbi piccoli in piscina bimba immersa nell'acqua
L'acqua è uno degli elementi in cui i bambini si sentono a loro agio fin da piccolissimi

I miei bambini hanno iniziato entrambi la piscina molto presto, il piccolo a tre mesi e la nana a 5 e devo dire che è una scelta che rifarei, perché è oltre che un bel momento da condividere insieme a loro, anche un ottimo modo per avvicinarli all’acqua e aiutarli a non averne paura.

Nelle piscine organizzano dei corsi apposta per bambini così piccoli ai quali ovviamente non viene insegnato a nuotare, ma a prendere confidenza con l’acqua (o meglio a riprenderla visto che per 9 mesi hanno vissuto immersi nel liquido amniotico e quindi più piccoli sono, più si trovano a loro agio), a non avere timore quando ci si immerge con la testa sotto e anche a rilassarsi.

Quando sono così piccoli il genitore è ovviamente in acqua con il bambino e guidato dall’istruttore gli farà fare dei semplici esercizi, tipo prendere dei giochini sparsi per la piscina, girare a pancia in giù sdraiando il piccolo su degli appositi materassini, fargli delle piccole doccette con il bicchiere in modo che si abitui a non aver paura dell’acqua che gli cade sulla testa (cosa molto utile soprattutto quando bisogna fargli la doccia).

Per quanto riguarda l’esperienza che ho avuto soprattutto con il mio primo bimbo, questo percorso è stato utilissimo, perché non ha mai avuto timore dell’acqua (neanche quando lo abbiamo portato al mare), ha acquistato un buon livello di acquaticità e ora che ha quattro anni, ha iniziato il corso di primo livello che si fa nella piscina dei grandi e ne è felicissmo.

Anche alla nanetta l’esperienza non dispiace affatto anzi! Si diverte moltissimo in piscina, prende gli oggetti, fa i tuffi e qualche volta (qualche volta) riesce a rilassarsi quando facciamo la parte di rilassamento.

Quindi mamme se ne avete la possibilità, portate i vostri piccoli in piscina, sarà una bellissima esperienza per loro ma anche per voi e avrete la possibilità di conoscere altri genitori che come voi hanno un bimbo piccolo. Vi suggerisco inoltre di alternarvi in acqua con il papà (sempre se è possibile) così il piccolo non avrà nessun problema a stare in piscina né con la mamma né con il papà (ma soprattutto uno dei due si riposa mentre l’altro è in acqua con il pargolo…)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*