Centri estivi: un elenco per orientarsi nella scelta di quello più adatto ai propri figli

scegliere un centro estivo
In Italia esistono numerosi centri estivi. Vi forniamo un elenco dei centri più interessanti della penisola

Quali sono i campi estivi e/o volontari vicino a me?

Vi abbiamo già parlato dei campi estivi e delle numerose tipologie sparse in tutta la penisola, ora vogliamo provare ad aiutarvi ad orientarvi con una lista di alcuni centri estivi che esisto in Italia.

Spesso alcuni campi estivi sono anche organizzati in case private attrezzate ad ospitare molti bambini per giochi all’aperto e istruttivi.

Anzitutto, per chi non lo sapesse, anche le grandi organizzazioni internazionali gestiscono campi estivi per ragazzi, quindi a prescindere dalla regione in cui vi troviate, vi invito a dare un’occhiata ai loro siti.

Di seguito trovate i siti dove poter cercare il campo estivo che più vi interessa:

“Una full immersion nei diritti umani, nella cornice di una bella casa colonica ristrutturata, con fattoria didattica annessa, immersa tra gli ulivi, in cui costruire insieme un modello di società civile attiva basato su regole condivise, nel rispetto e nella costruzione e difesa della cultura dei diritti umani.

Un percorso in cui ragazze e ragazzi sono portati a interrogarsi in modo profondo sulle radici della discriminazione e sugli stereotipi che ne costituiscono il presupposto, sulle realtà spesso nascoste che stanno dietro alle violazioni dei diritti umani. Con modalità partecipative e coinvolgenti, i ragazzi fanno esperienza degli argomenti scelti accrescendo così la conoscenza dei temi proposti e la consapevolezza di essere società civile in grado di attivarsi per il cambiamento.”

“Una vacanza del programma WWF NaTuRe – Natura e Turismo Responsabile è una bellissima esperienza che permette ai ragazzi di divertirsi, stare bene con se stessi e con gli altri. É un’opportunità d’incontro tra i bambini e i ragazzi che li avvicina alla Natura per conoscerla meglio, e imparare ad amarla e rispettarla.”

“I CEA di Legambiente propongono turismo educativo, naturalistico, storico e culturale, offrono soggiorni e percorsi didattici di valorizzazione ambientale e di riscoperta culturale per far crescere nei ragazzi e nei giovani l’importanza di alcuni valori che i nostri territori conservano.” Legambiente organizza inoltre anche Campi Volontariato.

Questo sito raccoglie una lista di campi estivi su tutto il territorio italiano, dividendoli per regioni e caratteristiche; se vostro figlio vuole vivere un’esperienza a contatto coi cavalli o imparare le lingue, o restare vicino casa, vi consiglio di sfogliare prima questo sito per farvi un’idea e poi valutare anche gli altri!

Come riporta il sito: “40 anni di attività innovative nel campo dell’educazione ambientale, di vacanze divertenti e formative in quasi tutte le regioni italiane e all’estero, a cui partecipano ogni anno oltre 5000 ragazzi e ragazze.

Altra lista di campi estivi divisa per tematiche e regioni

“Per noi l’avventura non è una sfida alla natura, ma è un’occasione di conoscenza e adattamento all’ambiente, di valorizzazione delle risorse, di confronto con situazioni inusuali e imprevedibili; è un luogo privilegiato per la ricerca dell’identità personale attraverso il confronto con ciò che non si conosce.”

Una lista di 13 campi estivi molto interessanti

“Durante il soggiorno nel campeggio, i ragazzi metteranno a frutto tecniche e capacità apprese nei primi giorni: saper leggere una cartina o orientarsi con la bussola nel bosco, risconoscere gli alberi, gli animali, decifrare un messaggio codificato (in inglese o in codice morse), saper costruire una zattera: sarà un bagaglio indispensabile e poi vederla galleggiare sull’acqua del laghetto al centro del campo!”

“Una fantastica esperienza tra praterie di montagna, habitat di animali (marmotta, stambecchi e camosci) e di fiori come le stelle alpine. Oltre alla possibilità di provare diversi sport (arrampicata, mountain bike, e trekking nei boschi) si unisce l’occasione di partecipare ad attività a contatto con la natura, oggi sempre più distanti dalla vita di tutti i giorni. Esperte guide alpine ci accompagneranno in visita a malghe in quota, fattorie didattiche e parchi naturalistici. ”

“Una settimana all’insegna di musica e natura, per tutti i bambini e ragazzi di età compresa tra i 9 e i 13 anni”.

“Un’esperienza a contatto con la natura per scoprire attraverso giochi e laboratori creativi la vita degli animali della fattoria, i ritmi e le attività dell’orto, la flora e la fauna del Parco della Cavallera.”

Di campi ce ne sono tanti altri, ma stilare un elenco completo sarebbe impossibile, per campi estivi più specifici per i vostri figli, aspettate il prossimo articolo!

Diteci la vostra esperienza nei vai centri, come vi siete trovati e se li consigliate o meno, quali prediligono o hanno fatto i vostri figli (se capi sportivi, di avventura o altro) e come hanno vissuto l’esperienza fatta in relazione alla loro età!

Ovviamente se conoscete qualche altro campo/centro estivo in queste zone, segnalatecelo e lo inseriremo!

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. School hellidays ed i cattivi pensieri delle mamme inglesi
  2. bambini al mare o in piscina: alcuni consigli per viverla con serenità

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*