Charlie non ce l’ha fatta, è morto…Volevamo soltanto dargli un’opportunità di vivere

Charlie Gard è morto
Charlie non c'è l'ha fatta. E' morto ed ora è tra gli angeli

Il dramma di una famiglia che ha combattuto fino all’ultimo per dare un’opportunità di vivere al loro piccolino. Charlie non ce l’ha fatta, è morto.

Che tristezza, dalle lacrime del papà di qualche giorno fa e dallo sguardo perso della mamma, che annunciava la sofferta decisione presa dai medici e dal tribunale di sospendere ogni tipo di trattamento; anche perchè per due mesi non ne sono stati fatti. Charlie non ce l’ha fatta, è morto.

Come hanno potuto impedire a questa famiglia di tentare anche la più remota possibilità per salvare Charlie? Dicono che il professore che aveva in cura Charlie non abbia mai guardato i referti medici del bambino. «Avevamo una possibilità di salvarti, ma non ci è stato permesso di farlo» così hanno commentato i genitori.


Dopo la scelta di mantenere un po’ di privacy per passare gli ultimi momenti con il loro piccolino, è arrivata  la triste notizia.  Charlie non ce l’ha fatta, è morto. Adesso è rimasta solo l’amarezza: sapere che forse qualcosa si poteva fare ma la burocrazia non l’ha permesso.

Questa storia lascia davvero l’amaro in bocca, è dura, è difficile da accettare: come può il destino accanirsi in questo modo contro un bambino che non ha nessuna colpa? Purtroppo a questa domanda non troveremo mai risposta e allora Charlie non mi resta che augurarti buon viaggio e sperare che tu sia davvero tra gli angeli come hanno detto la tua mamma e il tuo papà.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*