Come passare il tempo con i figli: dare ad ognuno il suo spazio

come passare il tempo con i figli
Passare il tempo con i nostri figli è la cosa più importante di cui dobbiamo preoccuparci

A volte (anzi molto spesso) quando si ha più di un figlio, una delle preoccupazioni principali è non riuscire a dedicare tempo sufficiente ad ognuno di loro. E in effetti spesso non ci riusciamo, perché a fine giornata c’è sempre qualcosa da fare e spesso finiamo con l’incasinarci e a gestire nel peggior modo possibile il tempo che abbiamo.

Col risultato che noi ci sentiamo frustrati e i bimbi diventano più capricciosi proprio perché avrebbero voluto trascorrere più tempo con noi. Di sicuro una delle cose su cui bisognerebbe lavorare, è un’adeguata ripartizione dei compiti tra mamma e papà, in modo che nessuno dei due abbia troppi pesi da sopportare ma soprattutto per far si che ognuno dedichi il giusto tempo (un tempo qualitativo più che quantitativo) ai pargoli che ci sono in casa.

Si lo so a parole è semplice, io sono la prima a dire che questo tipo di organizzazione è tutt’altro che facile, molto spesso ci proviamo, tentiamo, ma purtroppo nella maggior parte dei casi per stanchezza, stress e per altri millemila motivi tutti i buoni propositi svaniscono nel nulla.

Passate del tempo da soli con ognuno dei vostri figli

Però c’è una cosa che vi consiglio vivamente di fare: ritagliatevi del tempo (2 o 3 giorni) per stare da soli con ognuno dei vostri figli. Io l’ho fatto e ho notato che ne abbiamo beneficiato tutti. Sono stata qualche giorno da mia sorella con il mio nano grande che per tutto il tempo di questa brevissima vacanza è stato un angelo, non mi ha mai fatto storie, né scenate e soprattutto era felice perché finalmente aveva la mamma tutta per sé. Io me lo sono proprio goduto questo tempo con mio figlio, poi essendo una sorta di vacanza, eravamo liberi dagli impegni e dalla routine quotidiana e devo dire che ci siamo rilassati entrambi.

Ho potuto dedicarmi esclusivamente a lui e ho visto quanto il piccolo ne sia stato felice. Questa situazione ha fatto molto bene anche alla micronana che invece è rimasta a casa con il papà. Lei ha avuto per tutto il tempo le sue attenzioni e soprattutto ha imparato a capire che di notte non esiste solo la mamma, ma che anche il papà le può dare tutte le coccole e le sicurezze di cui ha bisogno.

Io consiglio vivamente questo tipo di esperienza a tutti quelli che hanno più di un figlio, perché ormai le nostre giornate (e spesso pure quelle dei nostri figli) sono talmente piene  e sature che la qualità del tempo che si passa insieme non lascia soddisfatti né loro né noi. E poi staccare un paio di giorni dalla routine è davvero rigenerante oltre che per voi anche per i vostri figli (nel mio caso è stata una rigenerazione doppia perché mi sono fatte delle dormite degne di questo nome)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*