Disparità tra i sessi: non è solo sul lavoro che c’è ancora disuguaglianza tra uomo e donna

disuguaglianza tra uomo e donna
La disparità tra uomo e donna non è solo in ambito lavorativo. Nella nostra società è ancora fortemente radicata la convinzione che solo alla donna spettino certi ruoli

Ieri mentre tentavo di mettere un po’ di ordine in casa alla disperata ricerca di spazio dove mettere le cose, mi sono imbattuta nell’immagine che c’è sulla confezione di una nota marca di detersivi e mi sono detta: non c’è speranza, noi la parità non la raggiungeremo mai.

No perché è talmente radicata la convinzione che certi ruoli spettino esclusivamente alla donna (e mi riferisco in particolare al ruolo di madre e casalinga) che ormai non ci facciamo neanche più caso. Se guardate bene l’immagine, la figura che viene riportata è quella di una donna vestita da super eroina che con questo famoso detersivo sconfigge in un attimo tutto lo sporco davanti al suo bambino. Ma perché si è scelto di disegnare una donna e non un uomo?

Perché siamo ancora fortemente radicati nei nostri stereotipi: è la donna che pulisce in casa, non l’uomo. E lo stesso messaggio viene veicolato su qualsiasi mezzo di comunicazione: avete mai visto in tv un pubblicità in cui è l’uomo a svolgere il ruolo di casalingo? Avete mai visto una pubblicità in cui è l’uomo nel suo ruolo di padre che si preoccupa di dare la solita sana e buona merenda ai figli?

È questo il problema, lo stereotipo secondo cui è la donna a dover svolgere certi ruoli è ancora troppo forte, troppo radicato nella nostra cultura. Ci lamentiamo tanto della discriminazione sui luoghi di lavoro, dell’estrema difficoltà nel riuscire a conciliare maternità e lavoro ma la disparità tra donna e uomo è ancora molto forte in tanti campi e non solo quello lavorativo.

Ah volete sapere se poi sono riuscita a trovare dello spazio in casa dove poter mettere la roba? Ovviamente no! Vi assicuro che ci ho provato, ma alla fine ho desistito e ho preferito mettere la testa in modalità vacanza 🙂

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*