Il rispetto delle regole con lo sport

Come imparare le regole con lo sport
Il rispetto delle regole con lo sport.

Il rispetto delle regole vuol dire anche imparare a rispettare se stessi e gli altri. Lo sport è una buona soluzione per imparare a socializzare.

Vediamo insieme come procedere ad inserire i propri figli nel mondo dello sport ed a che età iniziare. Mi raccomando lo sport non deve essere mai un’imposizione, ma sempre una scelta del bambino! Tutto per i bambini si riconduce al gioco e lo sport non è da meno. Deve essere così! I bambini si devono trovare nella condizione di poter scegliere quale attività fisica preferiscono fare e il modo migliore è sicuramente quello di provare. Spesso parecchie società sportive hanno degli open-day in cui è possibile provare gli sport senza pagare, in modo da rendersi conto sul campo quale sport si preferisce.

Spesso ricadiamo nell’errore di credere che nostro figlio debba per forza eccellere in qualche sport o attività senza pensare che stiamo decidendo della loro vita senza chiedere a loro cosa ne pensano.

La nostra esperienza con gli sport e come abbiamo aiutato nostro figlio a capire che cosa voleva fare

Il nostro piccolino è sempre stato appassionato dell’acqua, quando faceva il bagnetto non voleva mai uscire. Al mare prende la rincorsa e che sia estate o inverno si lancia in mare. Proprio a due passi da casa abbiamo la fortuna di avere una struttura che offre diverse attività per i bimbi. Quale occasione migliore quindi per fargli provare un corso di Baby Genitore? In una piscina riscaldata di cui ho usufruito anche io durante il corso di acquaticità in gravidanza, diversi poppanti accompagnati da un genitore (di solito i papà) cercano di bere il meno possibile giocando assieme. In realtà il corso è fatto molto bene e l’insegnante a seconda dell’età del piccolo gli fa fare una serie di giochi che lo portano a fargli prendere confidenza dell’acqua.

Ricordate che stiamo parlando di bambini molto piccoli, ci sarà poi tempo per farli diventare provetti nuotatori. Il nostro pesciolino da quella volta non ha mai voluto saltare una lezione!

Il rispetto delle regole con lo sport è stato molto importante per lui. Ha imparato ad ascoltare l’educatrice, a svolgere piccole staffette con i suoi compagni di corso, ad aspettare il suo turno. Insomma anche se stiamo parlando di piccolini, sono delle spugne, imparano tantissimo. Se poi si impara divertendosi, niente di più bello dello sport!

1 Trackback / Pingback

  1. Figli e futuro: spero che mio figlio diventi uno Youtuber

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*