Insegnate ai vostri figli a superare gli ostacoli, non ad arginarli

aiutare i bambini a crescere
I bambini per crescere hanno bisogno di imparare a superare gli ostacoli anche da soli

Siamo mamme e, in quanto tali (seppur infami), vorremmo poter sempre proteggere i nostri figli dagli insuccessi, evitargli situazioni problematiche e fare in modo che la loro strada sia sempre in discesa; ma siamo mamme che devono anche far crescere i propri figli insegnandogli l’autonomia, ad essere in grado di rialzarsi dopo una caduta, che un insuccesso non è mica la fine del mondo e c’è modo di rimediare finché esiste la buona volontà.

Il mio bimbo ha soltanto due anni e nel suo piccolo vuole essere autonomo, quando non è sicuro di farcela prende per mano me o il suo papà e questo è il suo modo di chiedere aiuto, ma ha la caparbietà di provare a farcela da solo, mi riempie d’orgoglio quando vede i bambini più grandi arrampicarsi sulle giostre e fare percorsi difficili, articolati e riuscire nell’intento di imitarli, prendendoli ad esempio. Certo, qualche volta è caduto e si è graffiato un ginocchio o si è sporcato le mani, ma nessuna tragedia: ci si rialza, da soli, e si riprova.

Quando era più piccolo e impacciato forse ero più ansiosa ed ero angosciata dal fatto che potesse farsi male, poi ho pensato che nella vita, se cadi, difficilmente c’è qualcuno che stia lì a “perdere tempo” per darti una mano ad alzarti, e prima lo capisce anche lui e meglio si troverà da grande, in questo modo imparerà a cavarsela nelle situazioni anche senza l’aiuto di altri.

No, non voglio insegnare a mio figlio a non fidarsi di nessuno, ma voglio che sia autonomo nelle sue cose e a non fare una tragedia per le cose risolvibili.

Quando ero bambina, se una maestra faceva un richiamo ad un alunno, tornato a casa avrebbe avuto una bella ramanzina anche dai genitori. Oggi invece se l’insegnante fa un appunto, i genitori tendono quasi sempre a trovare una giustificazione, come se quell’errore del figliolo lo mettesse in cattiva luce agli occhi del docente. Ovviamente non è detto che sia così, ma vorrei sapere questi genitori cosa vogliono insegnare ai loro figli: in questo modo non solo penseranno di esser sempre protetti da mamma e papà ma non avranno neppure la figura autorevole del loro maestro.

Anche io vorrei che mio figlio non incontrasse troppe difficoltà nella vita ma so benissimo che non sarà così, certo non voglio crescere una persona incapace a prendere decisioni in autonomia o alla continua ricerca dell’approvazione degli altri, voglio che abbia fiducia in sé stesso e nelle sue idee.

Vorrei farvi riflettere su cosa desiderate per i vostri figli, perché fargli trovare la strada spianata non gli darà certo il modo di cavarsela nelle situazioni anche ardue che la vita gli metterà di fronte e se per qualcuno sono una mamma troppo infame, non importa. Probabilmente anche i miei genitori hanno adoperato questa linea per crescere me e mia sorella e gliene sarò grata a vita, perché tanto male non mi ci son trovata.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*