La bimba a cui è proibito abortire

a bimba di 10 anni a cui è proibito abortire
La Corte Suprema le impedisce di abortire perchè alla 32esima settimana. Ma lei ha solo 10 anni

Proibire un aborto è togliere un diritto

In India una bambina di soli 10 anni è rimasta incinta a causa di un abuso da parte dello zio. Ora le è proibito abortire a detta dello Stato.

La bimba ha scoperto di essere incinta solo alla 32esima settimana. Essendo in sovrappeso i genitori non si erano accorti di nulla e ovviamente la bimba non immaginava che i suoi dolori addominali fossero dovuti ad una gravidanza.

In India l’interruzione di gravidanza è concepita solo fino alla 20° settimana, a meno che non sia a rischio la vita della madre. Dato che in questo caso la gravidanza è perfetta, la Corte suprema ha deciso di negare a questa bambina, perchè a 10 anni non la si può certo definire donna, la possibilità di abortire.

La domanda che io mi pongo è questa: è vero che ormai il feto è già formato, ma è giusto che una bambina vittima di uno stupro debba obbligatoriamente portare avanti una gravidanza?

Da mamma non concepisco le interruzioni di gravidanza su tutte quelle donne che vogliono divertirsi senza stare attente. Ma solo in casi estremi ad esempio come violenze e malformazioni del feto allora credo che l’aborto sia un diritto sacrosanto.

Anche se la cosa può non piacermi, è un diritto di ogni donna scegliere se portare avanti la gravidanza o no. Nessuno ha il diritto di giudicare o addirittura scegliere al posto della donna. Perché a meno che non si tratti di una donna senza cuore ed emozioni, questa è la decisione più difficile che si possa prendere.

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*