La solitudine di una mamma: perchè a volte le mamme si sentono sole

la solitudine di una mamma
Diventare mamma significa stravolgere completamente la propria vita. E solo un'altra mamma può capire fino in fondo

Solo una mamma può realmente capire un’altra mamma. Quando diventi madre tutto cambia: nel preciso istante in cui stringi tra le braccia quell’essere così piccolo, indifeso ed esclusivamente dipendente da te, capisci che nulla sarà più come prima.

La priorità diventa tuo figlio. In effetti questo già accade nel momento in cui una donna scopre di essere incinta: esami da fare, cose da evitare per non correre il rischio di nuocere al bambino….tuo figlio ha la priorità su tutto già quando è nella pancia.

Un cambiamento così grande non tutti però riescono a capirlo. Solo un’altra mamma ci riesce fino in fondo. Non perché gli altri non capiscono o non siano empatici, ma perché la maternità porta con sé un mare di cambiamenti, rinunce, sacrifici, gioie che non tutti possono comprendere.

Anche io prima di diventare madre ho commesso spesso quest’errore, credevo che gli altri fossero esagerati, che non sapessero gestire le cose, che fossero eccessivamente ansiosi, ma quando sono diventata mamma ho capito che davvero fare il genitore è il mestiere più difficile in assoluto. Io da quando sono diventata mamma ho dovuto cambiare molte cose della mia vita, perché semplicemente non dovevo più badare solo a me stessa; adesso i miei figli hanno la priorità su tutto.

Diventare mamma non vuol dire dimenticarsi di essere donna

Tante volte ho dovuto rinunciare ad uscire all’ultimo secondo perché mio figlio immancabilmente stava male nel preciso istante in cui mettevo il piede fuori la porta di casa, non riesco più ad andare in piscina perché adesso di figli ne ho 2 e se già prima avevo poco tempo, adesso praticamente il tempo per me non esiste.

Non rimpiango di essere diventata madre, credo che sia davvero la cosa migliore che io abbia potuto fare, ma a volte mi sento poco capita, mi sembra che la mia stanchezza, le mie ansie ma anche le mie piccole gioie non siano comprese fino in fondo da chi non vive la mia stessa condizione. E questo a volte mi fa sentire sola; il non sentirsi capiti fa sentire parecchio soli e molto spesso le mamme corrono questo rischio.

Specialmente all’inizio si vive in una specie di mondo ovattato, dove la sequenza è quasi sempre la stessa: poppate-pannolini-nanna; per un lunghissimo periodo di tempo la vita di una mamma si concentra solo su queste 3 cose. Ma noi mamme siamo molto di più, dobbiamo ricordarci di non essere solo mamme, siamo prima di tutto donne e dobbiamo impegnarci fino in fondo per proteggere e valorizzare questo nostro ruolo.

1 Trackback / Pingback

  1. Pensieri, stati d'animo e desideri di una mamma e il tempo per sè

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*