Le “magie” che regala la gravidanza (e dopo sò cavoli!)

Super mamma
La gravidanza è uno stato di grazia... E poi c'è la realtà dei fatti: tra sbalzi ormonali, sonno improvviso e pancia ingombrante, c'è parecchio da ridere!

La gravidanza è un momento magico…

È magico svegliarsi con la nausea mattutina e ritrovarsi ad abbracciare il water per rigurgitarci dentro, portando alla memoria e alla vista quel che avevi mandato giù la sera prima. E poi l’ hai buttato giù, fuori.

È magico svegliarsi la notte con l’acido in gola che non ti fa dormire, ma tu c’hai un cavolo di sonno e provi quasi seduta ma niente, quindi passi dal letto al divano e tuo marito la mattina appena sveglio non ti trova accanto (perché come non si accorgono di nulla adesso, quando il pupo sarà nato sarà quasi la stessa cosa) e preoccupato si alza in preda all’ angoscia, sarà scappata? Sarà successo qualcosa? Invece no, tu stai solo ronfando sul divano, seduta e abbracciando il cuscino, e lui capisce che sei ancora viva semplicemente perché tiri un russo esagerato.

È magico lo sbalzo ormonale, un momento ridi e sei su di giri e il momento dopo piangi a dirotto perché sono finite le scatolette del gatto e poverino, adesso sarà tanto triste. Oh, gli sbalzi ormonali sono magici sul serio, perché sono gli unici istanti in cui riesci a piangere guardando I Puffi in tv e pensi che quei cartoni tuo figlio non dovrà mai vederli, fanno piangere; però non ricordo d’aver pianto da piccola mentre guardavo I Puffi in tv? Bah…

Qualcosa di davvero magico in gravidanza però succede: tutti si preoccupano per la vostra salute, vi vietano di fare sforzi e sollevare cose pesanti, non salire lì sei matta! Tolgo io la polvere sui mobili… Sdraiati sul divano, che sarai stanca! Hai fame vero? Hai voglia di qualcosa? Di cos’hai voglia? Cucino io??

Beh care gravide alla prima gravidanza, godetevi queste coccole, perché una volta che avrete sfornato non esisteranno più, anzi addirittura potreste arrivare a dubitare che siano davvero esistiti quei momenti (magici… Eh sì, ve l’ho detto, che qualcosa di magico c’era, solo che poi scompare come la carrozza di Cenerentola, puff!).

Vogliamo parlare del sonno in gravidanza? Ricordo che i primi mesi ero capace anche di addormentarmi da seduta, quasi come i cavalli: proprio io, che per dormire devo star comoda a letto.

Vi basterà aver dato alla luce la creatura per ricordare al mondo quante cose siete in grado di sollevare con due mani, e riuscire a fare due cose contemporaneamente con le mani; guai al granello di polvere sui mobili, fa male al bambino!!! Ah si, davvero? Bene allora spolvera tu, che sono io ad aver le tette e devo allattare.

Vorresti solo dormire ogni volta che dorme il pupo, invece no, il dovere ti chiama: prendetevi tutto l’aiuto che gli altri sono disposti a offrirvi, e se non riuscite da sole e nessuno si offre, chiedetelo: le neomamme sono tra le persone più stanche che possano esistere, è fisiologico.

Il guaio poi l’hanno fatto gli altri, tutti quei mesi senza far alzare nemmeno un dito, ma siamo incinte non malate! O per lo meno in una gravidanza che procede senza problemi e senza rischi, qualche cosa ste donne lo devono pur fare, su!

Ritrovarsi con un figlio tra le braccia è la vera magia, perché magicamente eravate nella sfera di cristallo, e nove mesi dopo, magicamente non ci siete più. Puff!!

3 Trackbacks / Pingbacks

  1. Che cosa aspettarsi quando si aspetta: un film su gravidanza e maternità
  2. Uomini in travaglio: Cosa accadrebbe se dovessero partorire gli uomini?
  3. Mak up in gravidanza e allattamento: scegliete i prodotti giusti!

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*