Mamme arrabbiate: anche le mamme nel loro piccolo si incazzano….

Spesso le donne vengono decantate come una vera e propria forza della natura e allora perchè spesso ci trattano di merda?
Spesso le donne vengono definite come una vera e propria forza della natura ma allora perchè spesso ci trattano di merda?

Si è vero, noi donne siamo una vera e propria forza della natura, mettiamo al mondo bambini lasciando che ci sfondino la vagina ma non perdiamo la nostra compostezza, ci facciamo triturare tette e capezzoli da questi piccoli dolci esserini che non potrebbero crescere così belli e paffuti se non si nutrissero ESCLUSIVAMENTE con il latte di mammà, chiudiamo gli occhi e stringiamo i denti mentre aspettiamo pazientemente che dopo lo sfondamento della vagina qualcuno ci ricucia con ago e cotone. E si, siamo veramente forti.

Ci alziamo 50 volte a notte, abbiamo occhiaie che manco un panda ha e nonostante questo al mattino siamo in piedi pronte ad occuparci del nano/nani, preparare colazione, lavaggi e vestiari vari e troviamo pure la forza tra un delirio e l’altro di prepararci per andare al lavoro (quelle fortunate che un lavoro ce l’hanno nonostante i figli) tutte sfatte e distrutte.

Tutti ammirano le donne, mogli, madri, lavoratrici, tutti a dire che le donne sono eccezionali, sono multitasking, solo le donne sono capaci di sopportare i dolori del parto, le donne sono fantastiche perché riescono a fare 8 cose contemporaneamente, le donne sono eccezionali, meravigliose, senza di loro il mondo non andrebbe avanti.

E allora perché spesso veniamo trattate di merda? Perché se le donne sono considerate una forza della natura sono ancora così tanto discriminate? Al lavoro, se non vengono licenziate dopo la maternità, hanno sempre lo stipendio più basso di quello degli uomini, anche se lavorano di più e meglio.  E vogliamo parlare delle tante donne vittime di soprusi, stalking, violenze?

Non si fa altro che celebrare le donne, ma alla fine restano solo vuote parole, perché le donne non vengono trattate al pari degli uomini: prendono stipendi più bassi, rischiano di perdere il lavoro dopo una gravidanza, le donne con bambini piccoli possono licenziarsi e avere comunque diritto alla disoccupazione, gli uomini no, non hanno questo stesso diritto. Perché? Perché si pensa che se una donna sta a casa a badare ai figli non c’è problema, perché chi deve veramente portare a casa lo stipendio è l’uomo.

E no, le cose non dovrebbero funzionare così; una donna quando rimane incinta dovrebbe solo esplodere di gioia, ma spesso accade che dopo la gioia iniziale sopraggiunge l’ansia perché si teme di perdere il lavoro. Ma vi pare normale una cosa del genere? E il guaio è che molte lo perdono il lavoro dopo la maternità. Non abbiamo fatto progressi su questo fronte e mi domando se mai ne faremo. Scusate ma oggi sono molto incazzata.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*