Operazione spannolinamento: come capire quando è il momento giusto?

Operazione: spannolinamento! Poteredelcristallodiluna,vieni a me!

Ti diranno di cominciare tra la primavera e l’estate. Ti diranno “di notte mettiglielo sempre, almeno i primi tempi, poi capirai quando non sarà più necessario”. Ti diranno che ci vorrà molto o poco tempo, a seconda delle loro esperienze, e non saranno mai l’una uguale all’altra. Ti diranno di non perderti d’animo, che prima o poi ci riescono tutti, DEVONO riuscirci per forza.

Quel che non ti diranno, è che quando tenterai di eliminare il pannolino dalla vita (e dal popò) dei treenni, è che ti ritroverai a pulire pipì in angoli inesplorati di casa e raccogliere cacchette allo stesso modo, come se non si trattasse di un bambino ma di Fido, che quando lo porti a spasso gli tieni appeso l’ossetto con le bustine per gettare via i bisognini; solo che tuo figlio non è un cagnolino e non c’è bisogno di portarlo a spasso, ci va da solo in giro per casa lasciando segni di sé a marcare il territorio.  Ti diranno anche se sarà più semplice col vasino o col riduttore, ma il punto è che non devi deciderlo tu, sarà il nano a decidere e detto tra noi, sperate che la scelta cada sul riduttore per il wc, se non volete trovarvi a svuotare e pulire decentemente la quintessenza che esce da quel corpo (e per quanto piccoli possano essere, di materia fecale ne hanno un bel po’ vi assicuro: provare per credere).

Io non saprei dirvi quanto tempo ci sia voluto anche perchè in realtà l’opera di convincimento è ancora in atto, con la pipì è più semplice ma per quanto riguarda la pupù il discorso non è tanto semplice, dovremmo essere sulla buona strada perchè credo di aver capito che qualora venga fatta una volta, dovrebbe convincersi da sé e dunque il tutto sta a come va la prima volta nel gabinetto.

Tra le cose che mi hanno detto, c’è anche il fatto di tenerlo senza niente quando siamo a casa e non saprei dire se sia meglio o peggio, fatto sta che abbiamo passato del tempo con il nano col culino all’aria (per non parlare del pescetto sballonzolante) non perchè fossi convinta della cosa quanto perchè eravamo rimasti a corto di mutande!

Consiglio vivamente per chi si appresta al cosiddetto spannolinamento, di trovarne tante in offerta speciale ed acquistarne un bel po’. Vi troverete preda di un’enorme e inspiegabile felicità la prima volta che faranno la pipì dove va fatta, quasi vi scenderanno lacrime di gioia e chiamerete subito il papà, lo zio, la zia, la nonna, il nonno e la vicina di casa per renderli partecipi della cosa e magari vi prenderanno pure in giro, ma tutti, almeno una volta nella vita, dovrebbero provare questa gioia. E io sono al primo figlio. E comunque, per fortuna, alla scelta tra il vasino e il riduttore, il mio nanetto alla lunga sembra aver optato per il riduttore (e non ho tentato di nascondere la gioia).

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*