Rapporto tra fratelli: dove sono le istruzioni per l’uso?

rapporto tra fratelli
Il rapporto tra fratelli richiede un lungo e paziente impegno da parte di tutta la famiglia

I miei figli presi singolarmente sono degli angeli, ma quando sono insieme l’Apocalisse è una passeggiata di salute a confronto. Si lo so, ero stata preparata a questa cosa, mi avevano detto che appena la nana avrebbe iniziato a camminare i litigi con il nano sarebbero diventati più frequenti, perché sempre di più lei avrebbe tentato di invadere i suoi spazi.

E in effetti è proprio questo quello che sta accadendo: quando sono da soli sono i bambini più adorabili di questo mondo (più o meno), ma nel preciso istante in cui si ritrovano insieme, iniziano urla e pianti: la piccola che pronuncia tre parole in croce, comincia con l’urlare mio, mio, mio, miiiiiooooooooo e piange. Il nano che comincia con questo è mio, questo ce l’avevo io, tu spacchi tutto! E io che come una trottola vado avanti e indietro nel vano tentativo di placarli.

Ogni sera quando siamo tutti a casa è sempre la stessa storia: io e mio marito a momenti neanche abbiamo il tempo di sederci che cominciamo ad andare avanti e indietro a placare prima l’uno e poi l’altro e arriviamo alla sera che siamo stravolti, sconvolti e sfiduciati.

Si lo so, è una fase, passerà, lo so, lo so, lo so. Ma io intanto questa fase la vivo e veramente a volte vorrei che i bambini avessero il pulsante di spegnimento per avere solo 5 piccolissimi minuti di pace. So che crescendo questa situazione cambierà, so che è normale che il nano ne stia risentendo perché è passato dall’avere concentrate su di sé tutte le attenzioni al dover condividere attenzioni, spazi e affetti con quella rompipalle di sua sorella. E io che sono prima figlia, capisco il suo malessere e mi ripeto ogni giorno che non devo prendermela con lui perché è più grande, anche perché d’altronde ha 4 anni, non è che sia un adulto e voglio che viva la sua infanzia serenamente.

Ma com’è difficile, com’è complicato riuscire a trovare un equilibrio, trovare il modo non dico di farli andare d’amore e d’accordo, perché questo lo so che avverrà tra moltissimi anni, ma vorrei che almeno una volta ogni tanto non passassero il tempo a litigare e a contendersi  qualsiasi cosa. Sapevo che sarebbe stato complicato, ma non immaginavo che costruire il rapporto tra fratelli sarebbe stata un’impresa quasi titanica. Se penso che c’è gente pazza che addirittura pensa al terzo figlio…..

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*