Scuola e malanni: Keep calm che prima o poi la smetteranno di ammalarsi!

scuola e malanni prima o poi smetteranno di ammalarsi
Scuola e malanni: chi di voi ha i figli che non si ammalano appena inizia il weekend?

Le scuole sono ormai iniziate da un mesetto con grande gioia di mamma e papà, ma a frenare l’entusiasmo ci pensano i ripetuti malanni che i nani si beccano e che spesso trasferiscono anche ai genitori. Soprattutto nel weekend ovviamente.

Anche i miei nani non sono esenti da questa catastrofe che solitamente si abbatte su circa il 90% delle famiglie italiane in prossimità del week end. Scuola e malanni formano praticamente un connubio indissolubile e quest’anno è stata la nana ad aprire le danze alla stagione dei malanni. Un po’ me l’aspettavo: ha appena iniziato il nido e vuoi che non si ammali?

Devo dire che all’inizio la nanetta mi aveva illusa: dopo due settinane dall’inizio del nido la classe era decimata, ma lei stava resistendo stoicamente. Fino a tutto il periodo dell’inserimento. Poi dal weekend non si è capito più nulla, prima una strana febbre che però sembrava non abbatterla minimamente poi febbre passata, ritorna al nido e dopo solo un giorno squilla il mio telefono. Quando compare la scritta ASILO NIDO mi prende ovviamente un colpo, ma l’educatrice subito mi tranquillizza: nulla di grave ma vieni a prendere la nana perché ha la mani-bocca-piedi! Ricordate scuola e malanni vanno a braccetto non c’è scampo per nessuno!

Certo arrivo subito! E nel frattempo io e mio marito elaboriamo un accurato piano organizzativo per vedere come gestire nana malata, l’altro nano che speriamo non si ammali e lavoro. E vabbè ma tanto lo sapevamo che quest’anno sarebbe stato così: il primo anno di nido è un incubo, i bambini passano più tempo ad ammalarsi e a contagiare chi gli sta intorno che non al nido. Ma tranquille che pure questa è una fase, poi passerà (quanto odio questa frase). Quindi mamme: Keep calm che prima o poi la smetteranno di ammalarsi!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*