Separazione con figli: affido condiviso o collocatario?

Scelta della tipologia di affido condivso o collocatario
Separazione con figli affido condiviso o collocatario.

Separarsi fa male a tutta la famiglia. Se ci sono di mezzo i figli, diventa difficile mantenere il ruolo di genitore: senza escludere mamma o papà dall’educazione dei bambini, è meglio affido condiviso o collocatario?

Molte madri ritengono che la soluzione sia l’affido collocatario, quindi vediamo di capire meglio cosa vuol dire. Di solito in Italia si predilige la scelta di questo affido, cioè di il figlio viene dato in affidamento ad un genitore, di solito la madre, e quindi si fa carico di tutte le decisioni e i compiti di cura. Senza entrare nel tecnico, la legge 54/2006 predilige l’affido condiviso in cui entrambi i genitori conservano la podestà genitoriale. Ma il sistema fa fatica a digerire l’innovazione (pur essendo passati diversi anni) e quindi si ricade sempre nei vecchi schemi di mamma con affido collocatario. Quindi cosa è meglio per i figli? Affido condiviso o collocatario?

Ci sono diversi aspetti da considerare, il più importante è sicuramente quello della serenità dei propri figli. Spesso condividere l’affidamento vuol dire creare due ambienti praticamente identici dove il figlio vive, un po’ dalla mamma, un po’ dal papà. Molto difficile da applicare dopo una separazione! Purtroppo si crea una doppia realtà per i figli, che soffrono soprattutto della mancanza di complicità fra i genitori. Spesso i figli sono presi come mezzo per passare le intolleranze e le cattiverie dei genitori.

L’affidamento condiviso é comunque una grande opportunità; in questo modo si può continuare ad avere il senso di responsabilità nei confronti del figlio. L’amore verso i propri figli continuerà per sempre, ma poter condividere le scelte importanti della loro vita è fondamentale. Passato il terremoto del fallimento matrimoniale, deve subentrare la coscenza di crescere i propri figli in armonia, perchè è proprio nella difficoltà che i figli hanno ancora più bisogno di noi.

Quando ci si separa è davvero importante vincere? E’ meglio forse capire quale sia la soluzione di affido migliore per i propri figli.

La soluzione migliore per i figli a mio parere è quella di un affido condiviso, ma c’è un aspetto importante da capire. Spesso in una coppia non c’è equilibrio, quindi bisogna chiedersi: ma quando eravamo una coppia che ruolo avevamo verso i nostri figli? Spesso anche dopo la separazione le cose non cambiano… Se uno era abituato a non occuparsi dell’educazione e delle scelte del proprio figlio, continuerà a non farlo. Alla fine se ci pensate non si è più moglie e marito, ma si è ancora madre e padre.

Forse per riassumere il concetto dovremo essere meno egoisti e pensare di più ai nostri figli: che ruolo abbiamo verso i nostri figli, gli stiamo dando quello di cui hanno bisogno per crescere bene? Lasciamo da parte i rancori, separarsi è doloroso, ma per i nostri figli è un peso molto grande da accettare.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*