Una mamma nasconde la password del wifi tra le parole di un libro per spingere i figli a leggere

L'importanza della lettura: come spingere i bambini a leggere
Una mamma ha trovato un'idea molto originale per spingere i figli a leggere

Vi avevo già parlato in un vecchio articolo dell’importanza della lettura e del grande aiuto che i libri possono dare nel creare un canale di comunicazione con i bambini e i ragazzi.

E trovo che questa mamma abbia avuto un’idea assolutamente originale per spingere i propri figli a leggere: per trovare la password del wifi i ragazzi devono leggere il libro indicato dalla mamma. In uno dei messaggi che poi è stato postato su Facebook, l’indizio lasciato dalla mamma era: ““La password del wifi di questa settimana è il colore del vestito di Anna Karenina nel libro. Ho detto libro, non il film!!” Il suo biglietto termina poi con un “Buona fortuna! Mamma. PS. Ho iniziato a leggere il Conte di Montecristo

E oggi che i ragazzi praticamente non possono più fare a meno della connessione ad Internet e sembra che conoscano tablet e smartphone meglio dei libri, direi che questo stratagemma è più che azzeccato. Certo magari i suoi figli non leggeranno il libro fino in fondo e andranno a cercare le pagine in cui viene descritto il colore dell’abito, ma saranno quantomeno costretti a prendere un libro e a sfogliarlo, cosa che ahimè accade sempre più raramente tra i giovani.

A me l’idea di questa mamma è piaciuta molto e se un domani i miei figli dovessero mostrare scarso interesse per la lettura, proverò ad applicare questo stratagemma anche con loro, ma nel frattempo sto in qualche modo cercando di indirizzarli vero l’amore (o quanto meno l’interesse) per i libri e almeno per il momento sembrano apprezzare: la sera nessuno dei due va a dormire senza aver prima letto il libro!

Con il nano i libri di Topo Tip hanno funzionato bene fin da subito, in particolare Ciao ciao Pannolino è stato di grande aiuto nella fase in cui abbiamo avviato lo spannolinamento. Con la nana invece che è ancora molto piccola, funzionano bene i libri di Giulio Coniglio, che sono fatti apposta per bambini di pochi mesi; sono storie brevi, molto semplici, insegnano paroline nuove e le pagine sono di cartone duro in modo che (si spera) i bambini non riescano a romperle.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*