Una donna ha tentato un rapimento alla Mangiagalli di Milano

ospedale mangiagalli di milano
cerca di rapire un bambino ma viene subito bloccata

Una donna entra in Mangiagalli e tenta di rapire un neonato

Lunedì durante l’orario di visita una donna è entrata all’ospedale Mangiagalli di Milano e fingendosi dottoressa ha tentato di rapire un bambino con la scusa di effettuare alcuni controlli.

La madre del bambino si è subito insospettita e ha chiamato aiuto. Mentre la donna cercava di scappare tra i corridoi della clinica è stata subito bloccata dalla vigilanza insieme ad un’ostetrica ed un dottore.

Ovviamente anche i genitori del bambino, di soli 10 giorni, si sono subito fiondati sulla donna ed hanno tentato di aggredirla. La donna è stata subito portata via dalle forze dell’ordine e arrestata con l’accusa si sequestro e sottrazione di persona.

“Il tentativo – informa il Policlinico in una nota ufficiale – non ha avuto alcuna conseguenza né per la piccola né per sua madre, che sono potute tornare a casa come previsto, nonostante questa disavventura”.

La donna che ha tentato il rapimento è una trentacinquenne dell’Ecuador residente nell’Hinterland milanese, che sette anni prima aveva partorito un figlio nella stessa clinica.

Come è possibile che capitino queste cose? Forse era meglio quando durante l’orario di visita i neonati li si potevano vedere attraverso il vetro della nursery, come accade ancora oggi al San Carlo di Milano, dove solo i genitori ed i  medici hanno accesso.

 

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*