Torta allo yogurt: più facile (e veloce) di così!

Il nano ha cominciato la scuola e, nonostante sia molto contenta che (finalmente) trascorra del tempo con altri bimbi della sua età, rispetto a qualche giorno fa è palese il fatto che insieme facciamo meno cose e giochiamo meno, quindi oggi pomeriggio dopo il pisolino (sia sempre santificato il sonnellino pomeridiano), complice l’aria settembrina oggi tipicamente autunnale con grossi nuvoloni grigi che invadono il cielo, al suo risveglio gli ho fatto trovare già pronti tutti gli ingredienti per preparare insieme un bel dolce: e chissenefrega se sporca tutto!
Ricordavo di aver letto, scorrendo la home di Facebook, una ricetta interessante per un dolce allo yogurt ed effettivamente l’idea era quella di usare uno yogurt prossimo alla scadenza, (lo avevo comprato per mio figlio ma non gli è piaciuto quindi ne avevo ancora due vasetti). La ricetta originale prevedeva uno yogurt alla frutta, che ci ho messo uno per bambini che differenza fa?
Dalle immagini postate, il risultato come  finale era un dolce piuttosto alto e da un po’ di tempo circolano foto e ricette di dolci, se non erro giapponesi, alte e morbidissime che solo al tagliarli sembrano tremare come budini: non è questo il caso, ma la cosa mi ha ispirato e gli ingredienti sono facilmente reperibili, vale a dire che già potremmo averli in casa.

Ingredienti per torta allo yogurt

Dunque, i famosi ingredienti in questione sono:
3 uova, 300 grammi di farina e 100 di fecola di patate o amido di mais, un vasetto di yogurt alla frutta (o bianco se lo preferite, o quello in prossima scadenza come nel mio caso), una bustina di lievito vanigliato, 200 grammi di zucchero (io ne ho messo un pochino meno giusto perchè staremmo tentando di togliere un po’ di pancetta, la missione decisamente impossible di molte persone tornate dall’estate con qualche chiletto in più) e 125 ml di olio di semi.

Procedimento

Per prima cosa si prepara la teglia: per la dose consigliata, utilizzate una teglia di 20-22 cm di diametro; io ho usato una di quelle a cerniera perchè mi è risultato più semplice il passaggio successivo: foderare il fondo con carta forno tagliando un cerchio a misura, imburrare i bordi e far aderire per tutta la lunghezza una striscia che fuoriesca, nell’altezza, di circa 10 centimetri (questo perchè il dolce dovrebbe crescere abbastanza in altezza, almeno così dovrebbe essere… vi farò sapere, al momento è ancora in forno).

Si può dire che questa è la parte un pochino più laboriosa, io stavo litigando con la carta forno ma forse se lasciavo fare al treenne avrebbe fatto prima.
Si separano i tuorli dagli albumi montando a neve questi ultimi, poi in una ciotola sbattere i tuorli con lo zucchero finchè diventa un composto chiaro e spumoso; si aggiungono poi lo yogurt e l’olio a filo, continuando a mescolare. Aggiungere al composto la farina e la maizena, il lievito e in ultimo gli albumi montati a neve. Infornare a 160° per 50 minuti circa, controllando la cottura con uno stecchino di legno.
Credo che i dolci fatti in casa siano molto meglio di merendine confezionate, mio figlio poi è sempre molto contento quando trova il dolce per merenda e dev’essere una proposta ottima anche per la colazione, prima di affrontare una dura giornata scolastica!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*